La millenaria tradizione olistica thailandese

“Nuad Bo-Rarn” in lingua Thai significa letteralmente “toccare per guarire” ed è il nome di una delle Arti per la Salute più antiche del mondo. Nacque circa 2.500 anni fa e venne tramandato oralmente di generazione in generazione all’interno dei templi buddisti dai monaci della Thailandia.
Consiste in un trattamento olistico molto potente che permette di riattivare la circolazione energetica interrotta o difficoltosa, facendo leva sulle potenzialità di autoguarigione dell’organismo.
Non usa olii o essenze ed è praticato a livello del suolo indossando abiti leggeri e comodi. Molto simile allo Shiatsu, si differenzia da quest’ultimo per il ritmo ipnotico, la prevalenza degli stretching sulle pressioni e per il fatto che tutto il corpo viene sempre trattato sistematicamente.

Per un completo rilassamento

relax

Un trattamento Thai regala momenti di completo rilassamento e benessere psico-fisico totale ed armonico.
Il ritmo e la fluidità delle tecniche caratteristiche di questo stile, permettono di trasportare il corpo e la mente del ricevente in una dimensione sensoriale fatta di relax e calma totale. Dai piedi alla testa la persona viene liberata dalla tensione e può finalmente godere di un piacevole sollievo.

Per migliorare la flessibilità

flex

I trattamenti Thai rilassano e allungano i muscoli, sciolgono le articolazioni. Tramite specifiche tecniche di stretching spesso definite “Yoga per pigri”, permettono di migliorare notevolmente la flessibilità della persona. Promuovono l’elasticità della muscolatura e delle articolazioni lasciando il corpo rilassato e la mente sveglia. Per questo motivo sono particolarmente adatti per atleti di discipline aerobiche, come chi pratica la corsa, il ciclismo, il calcio.

Per migliorare la circolazione e incrementare l’energia

energy

Il trattamento Thai favorisce l’attività vascolare, regolarizza la circolazione sanguigna e linfatica, allevia dolori muscolari ed articolari, migliora la postura ed ha un’azione anticellulite. Oltre a questi effetti puramente fisiologici, ha un’attività di liberazione di energia: stimola infatti la circolazione dell’energia vitale e rimuove le ostruzioni dal flusso energetico. Questo fa sì che alla fine di un trattamento non ci si senta sedati ma, al contrario, come potenziati e energizzati.

Per stimolare l’autoguarigione

autoguarigione

Il trattamento Thai promuove e favorisce l’autoguarigione. Grazie ad esso la persona comincia ad ascoltarsi, a dirigere la propria attenzione verso se stessa. Acquisisce una maggiore consapevolezza ed è spinta a prendersi cura di sé sentendosi in modo nuovo. Ricevere un trattamento è come essere condotti attraverso una meditazione guidata dall’esterno. Sono stimolate quelle potenzialità latenti che permettono di superare disagi e malattie.

Trattamento Shiatsu sul fianco

 

FAQ Trattamento Thai

Cos'è il trattamento Thai?

Il trattamento Thai Nuad Bo-Rarn, chiamato anche impropriamente “Massaggio Thailandese”, sembra sia stato creato da Jivaka Kumar Bhaccha, medico di Buddha, più di 2500 anni fa in India. Si diffuse successivamente in Thailandia, dove le tecniche Ayurvediche divennero gradualmente influenzate dalla Medicina Tradizionale Cinese. Per secoli è stato eseguito dai Monaci Buddhisti come una componente della medicina Thai.

A chi è rivolto il trattamento Thai?

Il Trattamento Thai è rivolto a tutte le persone che vogliono rilassarsi profondamente migliorando il proprio benessere generale, l’elasticità e la scioltezza articolare. E’ particolarmente adatto per atleti che vogliono migliorare le loro prestazioni.

Che cosa si prova a riceverlo?

Le persone descrivono il Trattamento Thai come rilassante ed energizzante. L’operatore usa le sue mani, ginocchia, gambe e piedi per fare assumere, alla persona trattata, posizioni simili alle tecniche Yoga. Durante il trattamento vengono utilizzate stretching, mobilizzazioni articolari e digitopressioni in una sorta di danza sacra.

Dove si esegue il trattamento Thai?

Il trattamento viene fatto presso il nostro Centro situato a Cattolica in via Pascoli 100. La seduta viene eseguita a livello del suolo in un ambiente creato su misura e dotato di morbido fouton, un materasso in cotone naturale anallergico, poggiato su tatami.

Il Trattamento Thai è doloroso?

In generale, il trattamento Thai non è doloroso, ma ci possono essere alcuni parti del corpo più sensibili rispetto ad altre. L’operatore adatta di conseguenza l’intensità del suo lavoro alle condizioni del ricevente. La profondità delle pressioni e l’ampiezza degli stretching sono sempre dosate in funzione delle possibilità del cliente.

Shiatsu Rimini
Via Pascoli, 100 47841 Cattolica (Rimini) tel: (+39) 339 7055906
email: info@centroshiatsu.net
N.B. Lo Shiatsu, il Metodo Dorn e il Trattamento Thai non sono da considerarsi pratiche mediche o paramediche.

Shiatsu a Rimini, Pesaro

Per chi cerca un buon trattamento Shiatsu a Rimini e una seduta Shiatsu a Pesaro, lo studio si trova a metà strada tra queste due città, a Cattolica. Facilmente raggiungibile anche per chi desideri un trattamento Shiatsu a Riccione. Oltre lo Shiatsu, potrai prenotare anche una seduta di trattamento thailandese in una location facilmente raggiungibile da Cattolica, Rimini, Pesaro, Riccione, Misano Adriatico.
La tua salute è a portata di mano